L'incredibile bellezza della fermezza


Seduto a contemplare

un posto

neanche tanto speciale

quasi banale

Del tutto normale,

sperimentare la quiete

lo stare immobile ad osservare

un qualsivoglia inutile particolare

I rumori, le infinitesime briciole di foglia

Massacrate sull'asfalto

Il nulla ed il vuoto più totale

da cui ricominciare

e ripartire per spaziare

Ancora

ignorando e vedendo dal di fuori

l'assurda frenesia assorta

Del popolame che ci passa d'innanzi

immobile ed uguale.


5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Di quella strage, un romanzo non romanzo

12 Dicembre 1969, Milano, ore 16:37, Piazza Fontana, la banca dell'Agricoltura ... Ormai è storia, ma ad oggi non c'è mai stato un colpevole che ha davvero pagato per quanto è accaduto in quella banca

FOLLOW ME

  • Facebook Classic
  • Flickr App icona
  • Twitter Classic
  • LinkedIn App Icon
  • Instagram Social Icon