Oltre i padri


Mi è appena arrivato il nuovo libro di Marina Lovato, poetessa vicentina e mia carissima amica.

E finalmente, devo dire perché oltre ad averlo aspettato per un paio di settimane, stavamo tutti aspettando la sua seconda silloge già da un po' troppo tempo.

Ne è valsa sicuramente la pena, e come non sarebbe potuto essere, vista la caratura della poetessa?

L'ho quasi letto tutto d'un fiato, anche se bisognerebbe centellinarlo come gocce di prezioso profumo e l'ho trovato intenso, potente, profondo, toccante ed emozionale ma anche a volte duro e sprezzante come Marina è capace di essere quando le stanno a cuore gli argomenti che tratta.

Sarebbero da citare tutte le poesie di questo libro, ma se devo sceglierne una che mi ha colpito subito e direttamente per i miei trascorsi veneti, è "Vicenza per la vita" in cui Marina esprime alla perfezione il suo distacco fisico dalla terra natia così come il suo mantenerne dentro il legame intatto per sempre.

Io ci aggiungo che non conta se ci sei nato o per quanto tempo tu ci sia stato, inevitabilmente il Veneto ed in particolare questa sua piccola porzione del vicentino, ti rimane ineluttabilmente dentro, nel cuore e per sempre...


0 visualizzazioni

FOLLOW ME

  • Facebook Classic
  • Flickr App icona
  • Twitter Classic
  • LinkedIn App Icon
  • Instagram Social Icon