"Quando a volte di mano", pubblicata nel Federiciano 2015.


Andando a ritroso nel tempo fino a quasi 25 anni fa, "Quando a volte di mano" è stata scelta per comparire nella raccolta Aletti relativa al concorso di Poesia "Il Federiciano 2015". Era l'inizio del 1991 ed in quei giorni imperversava la prima guerra del golfo ... un ricordo davvero così lontano ma oggi più che mai tristemente vicino.

Quando a volte di mano

Quando a volte di mano

ti sfugge il barlume del senno

dove il cerchi

solidungo essere umano?

Tra le sponde

del fiume infuriato

o dentro ai meandri

del tuo passato?

In mezzo alla sabbia

del tuo deserto

o fra i rami in alto

fuori all’aperto?

Ti siedi a pensare

a cercar di sfogare la rabbia

o muto ti lasci andare

stringi le sbarre della tua vuota gabbia?

Eppure tu cerchi ancora

avvolto ormai dall’aurora

e stanco ti alzi a vedere

le prime ombre del sole ancor nere

Or sono vicine

ma presto

son già lontane

d’un batter di ciglia assai lesto

E quasi da un soffio portata

ecco la rabbia è già via volata

tu quieto oramai dal sonno rapito

ti accasci al giaciglio, quasi stupito.


1 visualizzazione

FOLLOW ME

  • Facebook Classic
  • Flickr App icona
  • Twitter Classic
  • LinkedIn App Icon
  • Instagram Social Icon